Bandi Nazionali Attivi

Fondo Start-up

FONDO START-UP per aziende delle province di brindisi, lecce, taranto, bari, barletta, andria, trani e foggia.

Bando attivo: sì a sportello

Data aggiornamento: 20.05.2013

Il Fondo Start Up è un fondo rotativo nato con l’obiettivo di rafforzare il sostegno pubblico alle PMI nel loro processo di internazionalizzazione.

Il nuovo strumento è finalizzato a favorire la fase di avvio (start-up) di progetti di internazionalizzazione di imprese singole o aggregate. Si concretizza nella partecipazione del Fondo al capitale sociale di società costituite ad hoc (NewCo) con sede sociale in Italia (o in altro Paese UE qualora necessario per lo sviluppo del progetto).

Con il D.M. 4.3.2011 è stato adottato il Regolamento recante i criteri generali per gli interventi a valere sul Fondo Start Up.

Si forniscono di seguito alcune informazioni riguardo le caratteristiche più significative dello strumento, rimandando, per le modalità operative, alla Delibera n.1/2012 del Comitato di Indirizzo e Controllo:

  • destinatari: singole PMI o raggruppamenti di PMI costituite sotto forma di società di capitali;
  • intervento: avverrà tramite la sottoscrizione al capitale in caso di NewCo o la sottoscrizione di un aumento di capitale di una NewCo costituita da non più di 18 mesi dalla data di presentazione dell’istanza; la partecipazione del Fondo non può superare il 49% del capitale sociale. Ogni singolo intervento a valere sul Fondo può raggiungere un massimo di €200.000,00 (duecentomilaeuro);
  • garanzie: non è prevista alcuna garanzia bancaria e assicurativa sulla quota di partecipazione del Fondo;
  • durata: la partecipazione del Fondo alla NewCo ha una durata fra 2 e 4 anni;
  • progetti: il progetto di internazionalizzazione deve essere realizzato in Paesi extra UE;
  • organo deliberante: Comitato di Indirizzo e Controllo istituito presso la Direzione Generale per le Politiche di Internazionalizzazione e la Promozione degli Scambi, del Ministero dello Sviluppo Economico.

La remunerazione per la quota di partecipazione sottoscritta dal Fondo è rappresentata dai dividendi sugli utili maturati durante il periodo di partecipazione e dall’eventuale maggior valore derivante dalla cessione della quota di partecipazione al termine del periodo.

È comunque prevista una remunerazione minima annua non inferiore al tasso base fissato dalla Commissione Europea - pubblicato sul sito internet:http://ec.europa.eu/competition/state_aid/legislation/reference_rates.html - maggiorato di almeno 400 punti base (cfr. Comunicazione della Commissione Europea 2008/C 14/0 – GUUE n. C14 del 19 gennaio 2008).

Il riacquisto della partecipazione del Fondo avviene da parte dei soggetti imprenditoriali promotori, con impegno solidale al riacquisto integrale da parte di ciascuna impresa partecipante all'iniziativa.

Il prezzo di acquisto della partecipazione verrà determinato in accordo con il/i partner con riferimento al maggior valore tra:

  • costo storico per l'acquisizione della partecipazione;
  • patrimonio netto rettificato secondo i principi IAS;
  • eventuale quotazione in borsa.

Richiedi un incontro con uno dei consulenti professionisti di FinanziamentiPuglia il quale vi riceverà su appuntamento all'ufficio più vicino al paese di provenienza mettendo a disposizione 20 anni di esperienza.

orari di ricevimento telefonico: 

Lunedì - Venerdì ore 10:00/12:00  -  17:00/19:00 

Sabato ore 10:00/12:00  

ing. Mingolla Andrea e dott. Quarta Cosimo

mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

mobile: 340/9701477

 

 

Finanziamenti Puglia - Consulenza GRATUITA - Bandi - Finanza Ordinaria - Finanza Agevolata - Reti d'Impresa - Formazione Aziendale - Mob. +39 3409701477
Webmaster: FlavioDIpi&Sperti
Privacy Policy