Bandi Nazionali Attivi

Incentivi Cooperative - Nuova Marcora

nuova marcora incentivi cooperativeNASCITA E LO SVILUPPO DI SOCIETA' COOPERATIVE ANCHE NEL MEZZOGIORNO

Il ministero delle Sviluppo Economico ha attivato un nuovo regime di finanziamenti agevolati denominato Nuova Marcora destinato alla nascita e allo sviluppo di società cooperative di piccole e medie dimensioni. Con decreto del direttore generale per gli incentivi alle imprese il 31 marzo 2021, sono stati stabiliti i criteri, le modalità e i termini per la presentazione delle richieste di finanziamento agevolato.

Soggetti Ammissibili

Possono beneficiare delle agevolazioni le società cooperative che rispondon a questi ed altri requisiti (per brevità in questo articolo abbiamo pubblicato i requisiti di maggiore importanza):

  1. regolarmente costituite e iscritte nel Registro delle imprese
  2. le società cooperative che non dispongono di una sede legale e/o operativa nel territorio italiano devono essere costituite secondo le norme di diritto civile e commerciale vigenti nello Stato di residenza e iscritte nel relativo registro delle imprese; per i predetti soggetti la disponibilità di almeno una sede operativa sul territorio italiano deve essere dimostrata alla data di richiesta della prima erogazione dell’agevolazione, pena la decadenza dal beneficio
  3. operanti in tutti i settori produttivi.

Non sono ammesse alle agevolazioni le società cooperative:

  1. che rientrano tra le imprese che hanno ricevuto e, successivamente, non rimborsato o depositato in un conto bloccato, gli aiuti individuati quali illegali o incompatibili dalla Commissione europea;
  2. che non hanno restituito somme dovute a seguito di provvedimenti definitivi di revoca di agevolazioni concesse dal Ministero.

Iniziative e spese ammissibili

Le agevolazioni sono finalizzate a sostenere iniziative volte alla nascita, allo sviluppo e al consolidamento, su tutto il territorio nazionale, di società cooperative. Le predette agevolazioni possono essere concesse, alternativamente, a fronte:

  1. della realizzazione di programmi di investimento non ancora avviati alla data di presentazione della richiesta di finanziamento agevolato alle società finanziarie
  2. di esigenze di liquidità aziendale, direttamente finalizzate all’attività di impresa, ai sensi e nei limiti dei regolamenti de minimis applicabili in funzione dell’attività d’impresa.

Per le iniziative agevolabili ai sensi del precedente punto a), sono ammissibili le spese che, in base alla data delle relative fatture o di altro documento giustificativo, risultino sostenute successivamente alla presentazione della domanda di finanziamento agevolato alle società finanziarie. Sono in ogni caso ritenute non ammissibili le spese:

  1. riferite a investimenti di mera sostituzione di impianti, macchinari e attrezzature, le spese effettuate, in tutto o in parte, mediante il cosiddetto “contratto chiavi in mano”, le spese relative a macchinari, impianti e attrezzature usati, e quelle relative a imposte e tasse nonché i titoli di spesa di importo imponibile inferiore a 500,00 euro;
  2. di funzionamento, notarili e quelle relative a imposte, tasse, scorte, materiali di consumo;
  3. per beni relativi all’attività di rappresentanza;
  4. relative all’acquisto di automezzi, ad eccezione di quelli strettamente necessari all’attività di impresa di cui al programma di spesa. La valutazione sulla necessità dell’automezzo è condotta anche in relazione alla coerenza economica e dimensionale rispetto all’attività d’impresa;
  5. relative all’acquisto di immobili che hanno già beneficiato, nei dieci anni antecedenti la data di presentazione della domanda di agevolazioni, di altri aiuti, fatta eccezione per quelli di natura fiscale, salvo i casi di revoca e recupero totale degli aiuti medesimi da parte delle autorità competenti;
  6. relative a commesse interne;
  7. relative ai beni acquisiti con il sistema della locazione finanziaria già di proprietà dell’impresa beneficiaria delle agevolazioni.

 Il sostegno alle esigenze di liquidità aziendale di cui al precedente punto b) può essere concesso:

  1. per esigenze connesse alla realizzazione di investimenti avviati da non più di sei mesi dalla data di presentazione della richiesta di finanziamento agevolato alle società finanziarie e che devono essere completati entro 36 mesi dalla data di stipula del contratto di finanziamento; in tale fattispecie, il finanziamento è commisurato alle spese ancora da sostenere per il completamento dell’investimento e alle eventuali spese già sostenute e non ancora pagate alla predetta data, oppure,
  2. per esigenze di finanziamento del capitale circolante connesse alla fase di nascita ovvero al percorso di sviluppo e consolidamento della società cooperativa commisurate su un arco temporale di 12 mesi.

Le predette esigenze possono essere commisurate alle seguenti voci di spesa: a) materie prime, ivi compresi i beni acquistati soggetti ad ulteriori processi di trasformazione, sussidiarie, materiali di consumo e merci; b) servizi e beni necessari allo svolgimento delle attività dell’impresa; c) godimento di beni di terzi; d) costi per il personale.

Agevolazione concedibile

I finanziamenti agevolati:

  • hanno una durata non inferiore a 3 anni e non superiore a 10 anni, comprensivi di un periodo di preammortamento massimo di 3 anni;
  • sono rimborsati secondo un piano di ammortamento a rate semestrali costanti posticipate, scadenti il 31maggio e il 30 novembre di ogni anno;
  • sono regolati a un tasso di interesse pari allo zero per cento;
  • nel caso vengano concessi a fronte di nuovi investimenti, possono coprire l’intero importo del programma di investimento;
  • sono concessi per un importo non superiore a 5 volte il valore della partecipazione già detenuta dalla società finanziaria nella società cooperativa beneficiaria, e in ogni caso per un importo complessivamente non superiore ad euro 2.000.000,00.

 Ulteriori info e documentazione

Per ulteriori chiarimenti e supporto alla progettazione scrivere a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.. Iscrivetevi sul nostro sito in modo da poter ricevere in anticipo l’informazione di vostro interesse. ing. Andrea Mingolla mobile: 340/9701477


 

Finanziamenti Puglia - Consulenza GRATUITA - Bandi - Finanza Ordinaria - Finanza Agevolata - Reti d'Impresa - Formazione Aziendale - Mob. +39 3409701477
Webmaster: FlavioDIpi&Sperti
Privacy Policy Cookie Policy