Custodiamo il Turismo e la Cultura in Puglia 2.0

Custodiamo il Turismo e Cultura 2.0 in Puglia: Misura di Aiuto della Regione Puglia, volta ad erogare alle PMI pugliesi dei comparti Cultura e Turismo una sovvenzione diretta.

Il settore Turismo e l’industria dell’ospitalità più in generale rappresentano per l’Italia uno dei “motori” dell’economia al punto da aver conquistato a pieno titolo e di diritto, in virtù delle capacità evocative che l’esperienza di viaggio nel nostro Pese è in grado di produrre, il posto d’onore tra le eccellenze nazionali che connotano il brand “Made in Italy” (3° marchio più noto al Mondo).

Tra i settori più colpiti dagli effetti devastanti del COVID-19 c’è, senza dubbio, il Turismo, in cui si stanno manifestando effetti negativi diffusi per i quali non è ancora possibile una quantificazione in ordine alle ripercussioni sugli scenari futuri, anche in termini di mantenimento della forza lavoro.

Per rimediare al grave turbamento dell’economia causato dall’emergenza COVID-19 e dalla connessa e consequenziale crisi economica manifestatasi, la Regione Puglia ha programmato una misura di Aiuto volta ad erogare alle PMI pugliesi una sovvenzione diretta destinata ad attenuare gli effetti prodotti dalla pandemia tanto nel periodo di lockdown, quanto nel periodo immediatamente successivo durante il quale il perdurare di talune norme imperative e delle connesse “restrizioni” impediscono di svolgere l’attività in maniera ordinaria.

Soggetti ammessi e requisiti di accesso alla misura

Possono presentare istanza di sovvenzione esclusivamente le imprese in possesso, al momento della presentazione della istanza, di tutti i seguenti requisiti:

  1. essere qualificate come Micro, Piccole, Medie Imprese;
  2. essere impresa attiva con sede/sedi di esercizio ubicata/e nel territorio della regione Puglia, classificata con codice ATECO 2007 primario tra quelli di seguito individuati, risultante da regolare iscrizione nella relativa sezione del Registro Imprese;
  3. aver esercitato nel periodo 1° ottobre 2019 - 31 gennaio 2020 - in quanto già costituite ed attive - ed esercitare alla data di presentazione dell’istanza di sovvenzione, attività di impresa in Puglia con Codice ATECO 2007 primario riconducibile ad uno dei seguenti:
    1. 49.32.10 (Trasporto con taxi);
    2. 49.32.20 (Trasporto mediante noleggio di autovetture da rimessa con conducente);
    3. 49.39.09 (Altre attività di trasporti terrestri di passeggeri NCA) Per le PMI classificate ATECO 49.39.09 è consentita la partecipazione limitamente alle imprese che non siano concessionarie di servizio pubblico di trasporto passeggeri regionale e/o locale;
    4. 55.10 (Alberghi e strutture simili);
    5. 55.20.10 (Villaggi turistici);
    6. 55.20.20 (Ostelli della gioventù);
    7. 55.20.51 (Affittacamere per brevi soggiorni, case ed appartamenti per vacanze, bed and o breakfast, residence);
    8. 55.30 (Aree di campeggio e aree attrezzate per camper e roulotte);
    9. 56.21.00 (Catering per eventi, banqueting) Per la quantificazione del valore di gap di fatturato/corrispettivi è consentito - esclusivamente alle PMI esercenti attività di ristorazione connessa al wedding (sale ricevimenti) – considerare, in relazione ai periodi di raffronto e limitatamente a tale specifica attività, i valori di fatturato/corrispettivi ascrivibili alle attività di banqueting connesse a una specifica sede operativa, anche se svolte con codice ATECO 56.10.11, così come desumibili dalla contabilizzazione dei documenti all’uopo emessi ( 1 );
    10. 79.11 (Attività delle agenzie di viaggio);
    11. 79.12 (Attività dei tour operator);
    12. 79.90.19 (Altri servizi di prenotazione e altre attività di assistenza turistica non svolte da agenzie di viaggio);
    13. 79.90.20 (Attività guide e accompagnatori turistici)
    14. 82.30 (Organizzazione di convegni e fiere); 
    15. 96.04.20 (Stabilimenti termali);
    16. 96.09.05 (Organizzazione di feste e cerimonie)

Avere registrato, in relazione alla/alle sede/sedi di riferimento per cui si è soggetti ammissibili alla sovvenzione, un decremento del valore di fatturato/corrispettivi (gap) rilevato dal confronto tra il fatturato/corrispettivi registrato/i nel periodo 1° ottobre 2019 - 31 gennaio 2020 (antecedente la pandemia) con quello/i registrato/i periodo 1° ottobre 2020-31 gennaio 2021.

SOVVENZIONE CONCEDIBILE

Entità massima della sovvenzione L’entità massima della sovvenzione concedibile è determinata in funzione del codice ATECO primario della PMI istante, come di seguito rappresentato.

Entità massima della sovvenzione: 150.000 € PER LE SEGUENTI ATTIVITA'

  1. 55.10 (Alberghi e strutture simili);
  2. 96.04.20 (Stabilimenti termali);
  3. 55.20.10 (Villaggi turistici);
  4. 55.30 (Aree di campeggio e aree attrezzate per camper e roulotte);
  5. 56.21.00 (Catering per eventi, banqueting)

Entità massima della sovvenzione: 65.000 € PER LE SEGUENTI ATTIVITA'

  1. 49.39.09 (Altre attività di trasporti terrestri di passeggeri NCA);
  2. 55.20.20 (Ostelli della gioventù);
  3. 55.20.51 (Affittacamere per brevi soggiorni, case ed appartamenti per vacanze, bed and breakfast, residence);
  4. 79.11 (Attività delle agenzie di viaggio);
  5. 79.12 (Attività dei tour operator);
  6. 82.30 (Organizzazione di convegni e fiere)

Entità massima della sovvenzione: 30.000 € PER LE SEGUENTI ATTIVITA'

  1. 49.32.10 (Trasporto con taxi);
  2. 49.32.20 (Trasporto mediante noleggio di autovetture da rimessa con conducente);
  3. 79.90.19 (Altri servizi di prenotazione e altre attività di assistenza turistica non svolte da agenzie di viaggio);
  4. 79.90.20 (Attività guide e accompagnatori turistici);
  5. 96.09.05 (Organizzazione di feste e cerimonie).

Caratteristiche della misura di Aiuto

La misura prevede l’erogazione di una sovvenzione diretta alle PMI quantificata tramite l’applicazione di specifiche percentuali al valore del gap di fatturato/corrispettivi registrato, confrontando i dati relativi al periodo 1° ottobre 2019-31 gennaio 2020 (antecedente la pandemia) con quelli relativi al periodo 1° ottobre 2020- 31 gennaio 2021. Sulla base dei dati relativi al gap di fatturato/corrispettivi e alla dimensione aziendale in termini di ULA impiegate nell’anno 2020 si procederà all’applicazione delle percentuali di seguito indicate per la quantificazione monetaria della sovvenzione concedibile. Si terrà conto, altresì, della fattispecie - valorizzabile in termini di “premialità” - relativa a quelle PMI attive nel periodo 1° febbraio-31 agosto 2019 che, pur esercitando attività con codice ATECO primario rientrante tra quelli ammissibili ai sensi del precedente Avviso “Custodiamo il Turismo in Puglia”, non hanno avuto accesso alla sovvenzione concedibile per assenza assoluta di fatturato/corrispettivi nel predetto periodo.

Si riportano i parametri di riferimento per la quantificazione monetaria dell’Aiuto

valore fatturato/corrispettivi relativo al periodo: 1° OTTOBRE 2019 – 31 GENNAIO 2020

-

valore fatturato/corrispettivi relativi al periodo: 1° OTTOBRE 2020 – 31 GENNAIO 2021

=

GAP

PER LA QUANTIFICAZIONE DELL'INCENTIVO RIVOLGETEVI A NOI TRAMITE MAIL E VI FAREMO IL CALCOLO DEL CONTRIBUTO A FONDO PERDUTO CHE POSSIAMO RICHIEDERE QUALORA NE AVESTE DIRITTO.

 

Invia adesso una mail a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. con la richeista di verifica accesso alle agevolazioni prima che si esauriscono i fondi.

Finanziamenti Puglia - Consulenza GRATUITA - Bandi - Finanza Ordinaria - Finanza Agevolata - Reti d'Impresa - Formazione Aziendale - Mob. +39 3409701477
Webmaster: FlavioDIpi&Sperti
Privacy Policy Cookie Policy