"Radici e Ali" il bando Regione Puglia a sostegno di imprese delle filiere culturali, turistiche, creative e dello spettacolo.

 Categorie e tipologie di interventi finanziabili

La misura RADICI E ALI prevede che possono essere finanziate le proposte progettuali di interventi su beni siti sul territorio regionale pugliese, identificabili come attrattori culturali e naturali o collegati ad identificati attrattori culturali e naturali, anche attraverso la creazione di partenariati e reti tra imprese delle filiere culturali, turistiche, creative e dello spettacolo e la contaminazione tra settori e ambiti disciplinari diversi (ad esclusione dei settori prettamente commerciali), funzionali ad accrescere le potenzialità di valorizzazione dei paesaggi culturali, nonché a potenziare e qualificare la domanda e l'offerta culturale. In particolare sono previste le seguenti misure:

  • Misura A Sale cinematografiche Interventi di recupero fisico e/o funzionale delle sale cinematografiche in eserc1z10 o attualmente dismesse o chiuse, anche finalizzati all'ottenimento dei permessi necessari al regolare svolgimento dell' esercizio cinematografico nonché di altre attività/servizi integrati e complementari, allo scopo di rafforzare la presenza di presidi socioculturali sostenibili sul territorio attraverso la filiera integrata del cinema e dell'audiovisivo.
  • Misura B Teatri e luoghi deJlo spettacolo dal vivo Interventi di recupero fisico e/o funzionale di teatri e luoghi dello spettacolo dal vivo, in esercizio o attualmente dismessi, chiusi o non utilizzati a tal scopo, anche finalizzati ali' ottenimento dei permessi necessari al regolare svolgimento delle previste attività di spettacolo dal vivo, nonché di altre attività/servizi integrati e complementari, da adibire a rappresentazioni teatrali, musicali e della danza, a residenze artistiche, sale da concerto, auditorium, ovvero ad altre espressioni del settore dello spettacolo dal vivo.
  • Misura C Luoghi d'arte e produzione culturale e creativa Interventi finalizzati all'ampliamento, alla realizzazione, al miglioramento, alla riqualificazione di beni e luoghi d'arte e produzione culturale e creativa, adibiti o da adibire a: 1) centri o spazi culturali e artistici, cineteche, biblio-mediateche e altre analoghe infrastrutture , organizzazioni e istituzioni culturali e artistiche; 2) centri per la conservazione, promozione e diffusione del patrimonio culturale materiale e immateriale, mobile e immobile, connessi a siti archeologici, monumenti, luoghi della memoria ed edifici storici, nonché al patrimonio naturale, e alle bellezze paesaggistiche; 3) laboratori, arts factory, empori della creatività e dell'innovazione culturale, teatri di posa e luoghi della cultura per attività di educazione e produzione culturale e artistica e sensibilizzazione sulla tutela e promozione della diversità e ricchezza delle espressioni culturali dal punto di vista storico, artistico, figurativo, performativo, v1s1vo, letterario, demo-etnoantropologico, prioritariamente orientati all'audience development attraverso la costrnzione di un sistema integrato di attrattori culturali e naturali.

Soggetti proponenti

Possono presentare domanda le PMI che possiedono, alla data di presentazione, i seguenti requisiti:

  1. le imprese individuali o le società (di persone, di capitale, cooperative, benefit) le fondazioni e le associazioni che agiscano in regime di impresa, con caratteristiche di piccole e medie imprese, in possesso del codice ATECO come segue: 1. per le domande pervenute sulla misura A): codice 59.14.00 ii. per le domande pervenute sulla misura B): codice 90.04.00 m. per le domande pervenute sulla misura C): codice correlato all'attività d'impresa proposta e comunque rientrante nei seguenti codici ATECO ISTAT 2007 - 90 Attività creative, artistiche e di intrattenimento, ad esclusione del codice 90.03.01 (attività di giornalisti indipendenti).
  2. di non essere in condizioni tali da risultare un'impresa in difficoltà
  3. avere, alla data della prima richiesta di erogazione del contributo, la sede operativa attiva in Puglia o essere iscritte al Registro delle imprese in una della Camere di Commercio della Puglia.

Altri requisiti saranno da noi controllati a favore del cliente per verificare se rientra nei soggetti beneficiari.

Le Associazioni/Fondazioni devono essere in possesso dei seguenti requisiti obbligatori:

  • agire in regime d'impresa e dunque essere iscritte al REA (Repertorio economico amministrativo)
  • sviluppare l'abituale attività di impresa in prodotti e servizi coerenti con il settore culturale e creativo.

È possibile partecipare anche in forma aggregata tramite la costituzione di associazioni temporanee di imprese (A.T.l.) tra loro indipendenti e/o di RETI DI IMPRESE c.d. CONTRATTO con soggetto esecutore ( organo comune) che ha la rappresentanza delle imprese aderenti.

Requisiti Oggettivi

Ogni soggetto proponente deve comprovare il possesso a titolo di proprietà o di contratto di affitto o di un'altra tipologia di contratto riconosciuta dall'ordinamento giuridico (non costituisce titolo idoneo il contratto di comodato d'uso) idoneo a consentire la gestione per un periodo non inferiore ad anni 10, a partire dalla data di presentazione della domanda, di uno o più beni immobili che: i. rientrino nelle misure di cui precedentemente indicati e siano identificati e/o collegati come/ad un attrattore culturale e culturale e naturale del territorio regionale.

Alla data di presentazione dell'istanza di partecipazione al presente bando, gli interventi proposti devono risultare conformi ai piani paesaggistico ambientali vigenti, agli strumenti urbanistici e alla disciplina corrente relativa al rilascio di ogni autorizzazione, parere e nulla osta necessari. Gli interventi sui beni devono essere supportati da un livello di progettazione così come previsto dall'art. 23 del D .Lgs. n. 50/2016 e ss.mm.ii. o, in caso di forniture o servizi, da un unico livello di progettazione, redatto da tecnico abilitato.

Spese ammissibili e non ammissibili

Sono spese ammissibili quelle sostenute successivamente all'inoltro della domanda e che rientrano nelle seguenti fattispecie:

  1. spese tecniche di progettazione, studi e analisi, rilievi, direzione lavori e collaudi connessi agli interventi e altri costi generali comunque direttamente imputabili al progetto, comprese le spese per garanzie fomite da una banca, da una società di assicurazione o da altri istituti finanziari richieste dall'art. 131, comma 4 lett. a) del Regolamento n. 1303/2013. Rientra come spesa ammissibile l'imposta di registro, in quanto afferente all'operazione finanziata. L'insieme di tali spese sono riconosciute nella misura massima del 15% del totale delle spese di cui al punto b) e d). Le spese tecniche di progettazione sono riconosciute per un importo comunque non superiore a € 75.000,00;
  2. spese per esecuzione di lavori connessi alla realizzazione e alla funzionalità dell'intervento;
  3. acquisto di terreni non edificati entro il limite del 10%, ovvero acquisto di edifici entro il limite del 20% del totale della spesa ammissibile di cui ai punti a), b), d) ed e) del presente elenco;
  4. acquisto di macchinari, attrezzature, impianti opzionali, finiture, arredi e dotazioni infonnatiche direttamente connesse al progetto;
  5. acquisto di software e relative licenze d'uso, funzionali all'attività, compresa la realizzazione di siti internet, prodotti multimediali;
  6. costi relativi ad attività complementari quali: opere artistiche e culturali (produzione e diffusione), cooperazione e internazionalizzazione, programmi per la promozione e promo-commercializzazione dei servizi e dei prodotti che caratterizzano i segmenti dell'intera esperienza turistico-culturale, in sinergia con i soggetti della filiera della ricettività e anche con riferimento a target specifici di utenza , i cui costi sono direttamente imputabili al progetto. Tali costi non dovranno eccedere la misura del 30% del totale delle spese ammissibili di cui ai punti precedenti ad eccezione delle spese di cui al punto a);
  7. acquisto di beni mobili registrati solo qualora direttamente adibiti alle attività di progetto e classificati come "autoveicoli per uso speciale" entro il limite del 20% della spesa ammissibile di cui ai punti precedenti ad eccezione delle spese di cui ai punti a) ed f).

Dotazione Finanziaria

La dotazione finanziaria complessiva per il presente Avviso è pari a € 35.000.000,00 ripartita come di seguito rispetto alle categorie definite precedentemente:

  • Misura A:€ 10.000.000
  • Misura B: € 10.000.000
  • Misura C: € 15.000.000

La dimensione minima del contributo per i progetti e gli interventi finanziabili è ripartita come di seguito rispetto alle citate categorie:

  • Misura A: € 400.000
  • Misura B: € 250.000
  • Misura C: € 250.000

I suddetti contributi sono erogati a fondo perduto, a titolo di rimborso della spesa sostenuta dal beneficiario e ritenuta ammissibile dalla Regione a seguito delle verifiche istruttorie condotte dall'Amministrazione. L'importo massimo dell'aiuto è fissato nella misura dell'80% ed il 20% residuo deve essere garantito dal soggetto beneficiario con risorse derivanti dalle proprie attività, da risorse private esterne, da risorse proprie, in forma priva di qualsiasi sostegno pubblico. Il contributo non potrà superare in ogni caso per ogni progetto l'importo complessivo di € 2.000.000, qualunque sia la partecipazione in forma singola o aggregata.

Modalità di selezione delle domande

L'iter del procedimento istruttorio delle domande si articolerà nelle seguenti fasi:

  • istruttoria di ammissibilità formale;
  • istruttoria di ammissibilità sostanziale e valutazione di merito del progetto;
  • pubblicazione esiti;
  • concessione finanziamento.

GLI INTERESSATI POSSONO CONTATTARE L'ING. ANDREA MINGOLLA. CLICCA SU QUESTA IMMAGINE E DESCRIVI IN TUO PROGETTO E LASCIA I TUOI RIFERIMENTI PER ESSERE CONTATTATO ENTRO LE 24 ORE.


 

Finanziamenti Puglia - Consulenza GRATUITA - Bandi - Finanza Ordinaria - Finanza Agevolata - Reti d'Impresa - Formazione Aziendale - Mob. +39 3409701477
Webmaster: FlavioDIpi&Sperti
Privacy Policy Cookie Policy