Nel presente BLOG, sono pubblicate con AGGIORNAMENTO GIORNALIERO le domande/informazioni/osservazioni pervenute via mail da parte dei clienti/utenti del sito FianziamentiPuglia in merito alle loro esigenze di creare una nuova impresa, avviare nuovi investiment, ampliare l'impresa esistente, investimenti in internalizzazione, creazione di reti di impresa. Ad ogni domanda sarà fornita SEMPRE una o più risposte. In casi specifici, nei quali è utile richiedere una risposta formale all'ente gestore de bando,  l'ing. Mingolla si farà carico di inviare una FAQ e pubblicare la risposta nel BLOG.All0interno di ogni FAQ avete la possibilità di lasciare uno o più commenti.


  Manifesta le tue esigenze e sarai contattato dalla nostra Area Sviluppo


 

ll Brand FinanziamentiPuglia raggruppa diversi professionisti con esperienza specialistica nel campo della FINANZA AGEVOLATAmettendo a disposizione del cliente, in una della cinque sedi ubicate nel territorio della Regione Puglia, le approfondite conoscenze per supportarlo nella creazione d'impresa o nello sviluppo del proprio business.Per conoscere chi siamo clicca il link accanto (CHI SIAMO) 

Per qualsiasi chiarimento scrivi una mail all'indirizzo: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.


 

 

Il Ministero dello Sviluppo Economico ha pubblicato cinque Bandi per la valorizzazione di brevetti, marchi, disegni e per il trasferimento tecnologico delle attività di ricerca e sviluppo. Le risorse finanziarie disponibili sono circa 50 milioni di euro.

Le micro, piccole e medie imprese potranno presentare la richiesta di accesso agli incentivi per l’acquisto di servizi, fino all’esaurimento delle risorse, a partire:

  • dal 30 gennaio 2020 per le domande relative al bando Brevetti+, a cui sono destinati 21,8 milioni di euro, gestiti da Invitalia;
  • dal 27 febbraio 2020 per le domande relative al bando Disegni+, a cui sono destinati 13 milioni di euro, gestiti da Unioncamere;
  • dal 30 marzo 2020 per le domande relative al bando Marchi+, a cui sono destinati 3,5 milioni di euro, gestiti da Unioncamere.

Le Università e gli enti pubblici di ricerca potranno, invece, presentare richiesta di accesso agli incentivi per finanziare progetti a partire:

  • dal 16 dicembre 2019 al 14 febbraio 2020 per progetti di potenziamento degli Uffici di trasferimento tecnologico (UTT), a cui sono destinati 7 milioni di euro, gestiti direttamente dalla Direzione Generale dell’UIBM del MiSE;
  • dal 13 gennaio 2020 al 27 febbraio 2020 per progetti Proof of Concept (PoC) destinati alla valorizzazione dei brevetti, a cui sono destinati 5,3 milioni di euro, gestiti da Invitalia.

Per maggiori informazioni: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Finalmente il settore delle industrie culturali e dello spettacolo ricevono la giusta attenzione attraverso contributi concessi  con la misura RADICI e ALI per interventi riguardanti la valorizzazione e la riqualificazione, la realizzazione, il miglioramento e l'adeguamento funzionale delle sale cinematografiche, dei teatri, dei luoghi da destinare allo spettacolo dal vivo, dei luoghi d'arte, delle sale da concerto, delle cineteche, dei laboratori , delle arts factory, dei teatri di posa, dei centri per la promozione e la diffusione della cultura dal punto di vista storico, artistico, figurativo, visivo, letterario, demo-etnoantropologico.

Il fine/obiettivo dell'avviso RADICI e ALI è basato su diverse azioni come di seguito meglio specificate. Si consiglia il lettore di analizzae con attenzione quanto indicato di seguito.

  • rafforzare la filiera dell'audiovisivo e la presenza di presidi socio-culturali, soprattutto in ambiti che ne siano sprovvisti;
  • migliorare la sostenibilità socio-culturale, economica e gestionale , sulla base di consolidate best practices, anche in favore della strutturazione di reti di residenze artistiche;
  • accrescere l'attrattività territoriale e la fruibilità;
  • stimolare lo sviluppo di una cultura d'impresa in un'ottica di crescita socioeconomica dei territori di riferimento e di incremento dell'occupazione nel settore, favorendo la definizione di nuovi modelli di economia e di gestione del patrimonio culturale - materiale e immateriale - attraverso il ricorso alle migliori competenze specialistiche;
  • produrre e promuovere itinerari turistico-culturali, anche tematici, finalizzati alla conoscenza del patrimonio e del territorio;
  • sviluppare servizi di coinvolgimento attivo del pubblico (audience engagement) e di formazione di nuovo pubblico (audience development), favorendo la diffusione di nuovi servizi e pratiche culturali sul territorio, anche in termini di accessibilità e di definizione di eventuali target specifici;
  • favorire l'integrazione e la contaminazione tra ambiti, espressioni e linguaggi diversi della cultura, del patrimonio materiale e immateriale, dello spettacolo, delle arti e del turismo.

Per approfondire puoi cliccare su questo link: http://www.finanziamenti.puglia.it/finanziamenti/bandi-regione-puglia/radici-e-ali


 

temporary export managerDa oggi, con la pubblicazione delle circolari attuative, si ampliano gli strumenti a sostegno dell’internazionalizzazione delle imprese italiane previsti dal Decreto Crescita.

Le società di capitali in forma singola o rete d’impresa, potranno accedere a finanziamenti a tassi agevolati per l’inserimento temporaneo in azienda di un Temporary Export Manager (TEM) e per lo sviluppo di piattaforme E-commerce attraverso un market place o un proprio sito web, in entrambi i casi per progetti da realizzare in Paesi extra-UE. Per l’inserimento temporaneo in azienda di un TEM, il finanziamento dovrà essere compreso fra 25.000 € e 150.000 € e i progetti dovranno essere finalizzati all’erogazione di servizi volti a facilitare i processi di internazionalizzazione d’impresa. Per lo sviluppo di soluzioni di e-commerce, è previsto invece un finanziamento da 25.000 € a 300.000 € e i progetti dovranno riguardare beni o servizi prodotti in Italia o con marchio italiano. In entrambi i casi il finanziamento potrà coprire il 100% delle spese, a un tasso d’interesse pari al 10% del tasso di riferimento europeo (attualmente pari a 0,089%), con durata massima di 4 anni.

Per maggiori dettagli: http://www.finanziamenti.puglia.it/finanziamenti/bandi-nazionali-attivi/finanziamenti-agevolati-per-internazionalizzazione-pmi


 

nidi regione pugliaE' stata approvata pochi giorni fa, in Giunta regionale, la delibera che rifinanzia, con ulteriori 23 milioni di euro, il Fondo destinato alla misura "Nuove Iniziative d'Impresa NIDI". 

NIDI è un'iniziativa particolarmente significativa, gestita da Puglia Sviluppo SpA (società in house della Regione Puglia) è finalizzata a promuovere e sostenere le microimprese di nuova costituzione, con un contributo a fondo perduto e un prestito rimborsabile nell'ambito di un investimento compreso tra 10.000 e 150.000 euro. Con questo bando "a sportello" si punta ad agevolare l'autoimpiego di soggetti svantaggiati che presentino difficoltà di accesso al mercato del lavoro e che intendano cimentarsi con l'avvio di una nuova impresa, potendo contare sul sostegno pubblico della Regione Puglia.

Per maggiori informazioni: http://www.finanziamenti.puglia.it/finanziamenti/bandi-regione-puglia/startup-n-i-d-i


 

puglia sportivaNel 2019 la Regione Puglia investe 21 milioni di euro sullo sport: 16 milioni di euro sulla rete degli impianti sportivi dei Comuni e delle associazioni sportive dilettantistiche, delle parrocchie e associazioni di volontariato senza finalità di lucro, a cui si aggiungono circa 5 milioni di euro sui bandi annuali in cui si articolano le politiche sportive regionali.

Ai 16 milioni di euro, quindi, su impiantistica pubblica e privata, si affiancano i circa 5 milioni destinati ad altre misure. Si tratta, in particolare, dell'avviso A che destina 200 mila euro a progetti elaborati da istituzioni sociali private, dell'avviso B che mobilita 700 mila euro per manifestazioni e eventi sportivi, dell'avviso C finanziato con 600 mila euro e che si sdoppia prevedendo il sostegno alle eccellenze sportive anche under 18, dell'avviso D che indirizza 950 mila euro verso progetti di istituzioni sociali private e enti locali, dell'avviso F che stanzia 350 mila euro per contributi all'acquisto di attrezzature sportive e dell'avviso G dotato di 300 mila euro da cui attingere contributi a favore della pratica sportiva degli atleti con disabilità.
Altre risorse sono destinate alle scuole, a progetti sportivi per minori sottoposti a pene detentive e mezzo milione di euro è destinato a Grottaglie "Città europea dello Sport 2020".

Per maggiori dettagli scrivi una mail ad Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.


 

sabatiniLe novità in tema di agevolazioni alle imprese non finiscono mai. Fortunatamente, le novità sono positive! In breve, vediamo in cosa consistono. La misura in questione è la Nuova Sabatini o Sabatini Ter oggi Sabatini Quarter che come molti sanno è uno strumento che contiene due tipologie di agevolazioni: 1) fondo di garanzia fino al 80% a favore di banche o intermediari finanziari, 2) un contributo in conto interesse dell'ammontare del 2,75% fino a 3,575% per particolari investimenti.

Nello specifico, per i finanziamenti o leasing deliberati dopo il 01 maggio 2019 ci sono queste novità: l'erogazione del contributo in conto interesse avviene in un'unica soluzione per i finanziamenti di importo non superiore a 100 mila euro.

L'altra novità è riferita all'innalzamento da 2 a 4 milioni di euro dell’importo massimo dei finanziamenti concedibili per singola impresa. L'impresa che decide di acquistare o investire in attrezzature, impianti, beni strumentali ad uso produttivo e hardware, nonché software e tecnologie digitali potrà, quindi, investire ancora di più e beneficiare delle agevolazioni.

Per maggiori dettagli sulla misura: http://www.finanziamenti.puglia.it/finanziamenti/bandi-nazionali-attivi/sabatini-ter


 

ricerca e sviluppo aerospazioFinalmente è giunto il momento di pubblicare il bando rivolto alle imprese che svolgono prevalentemente attività industriale nel settore aerospaziale.
Le imprese, nei due esercizi antecedenti la presentazione della domanda, devono aver avuto un fatturato medio di almeno il 60% per le grandi imprese ovvero di almeno il 25% per le PMI, da attività di progettazione, costruzione, trasformazione e manutenzione di aeromobili, motori, sistemi ed equipaggiamenti aerospaziali, meccanici ed elettronici.
Trattasi di incentivi destinati a progetti di ricerca e sviluppo sperimentale ed i progetti ammissibili nel settore aerospaziale devono essere caratterizzati da sostanziali innovazioni di prodotto riferiti alle seguenti aree tecnologiche. I progetti devono avere una durata non inferiore a 2 e non superiore a 5 anni.
  • velivoli ad ala rotante;
  • velivoli ad ala fissa;
  • velivoli a pilotaggio remoto anche di impiego duale;
  • aerostrutture;
  • componenti e sistemi di propulsione per il settore aeronautico e/o aerospaziale;
  • tecnologie e architetture abilitanti la implementazione della propulsione ibridaelettrica su velivoli;
  • sistemi di comunicazione e di osservazione, anche di impiego duale.
Finanziamenti agevolati
Gli incentivi consistono in finanziamenti agevolati concessi a tasso zero nella misura massima del 70% delle spese/costi del progetto per le grandi imprese, e dell’85% per le PMI. Nel caso di progetti realizzati da più imprese in forma associata, tali percentuali sono aumentate del 5% per le grandi imprese e del 10% per le PMI, a condizione che nessuna impresa sostenga da sola più dell’70% dei costi del progetto.
Per ulteriori informazioni contattateci attraverso mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Finanziamenti Puglia - Consulenza GRATUITA - Bandi - Finanza Ordinaria - Finanza Agevolata - Reti d'Impresa - Formazione Aziendale - Mob. +39 3409701477
Webmaster: FlavioDIpi&Sperti
Privacy Policy Cookie Policy