Sono stati rifinanziati con 80 milioni di euro gli incentivi per l’Autoimpiego e l’Autoimprenditorialità gestiti da Invitalia (D.Lgs. 185/2000).
Da oggi sarà possibile presentare nuove domande di ammissione alle agevolazioni per iniziative da realizzarsi esclusivamente nelle regioni Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Molise, Puglia, Sardegna e Sicilia.
Sono stati inoltre stanziati 18 milioni di euro per incentivare lo sviluppo delle imprese turistiche, culturali e naturalistiche nei Poli di attrazione culturali, naturali e/o paesaggistici localizzati nei comuni di Calabria, Campania, Puglia e Sicilia.

Per ulteriori info, siete pregati visitare il sito www.finanziamenti.puglia.it e recarsi nella categoria Bandi Nazionali Attivi. Le misure attivate solo le seguenti. Lavoro autonomo, microimpresa, franchising, produzione di beni e servizi alle imprese, fornitura di servizi, cooperative sociali di tipo B.


Immagine associata al documento: "Ma i risultati sono anche frutto una precisa politica industriale: dal 2009 al 2012 esportazioni cresciute di 3 miliardi"

"L'ampio servizio sul distretto pugliese della meccatronica andato in onda nell'ultima puntata di Report su Raitre ha reso evidente al grande pubblico nazionale quello che noi in Puglia sappiamo ormai da lungo tempo: quel distretto - che raccoglie le maggiori multinazionali dell'automotive localizzate nell'area industriale di Bari, dalla Bosch alla Getrag, e alcune Pmi ad altissimo profilo tecnologico come la Mer.mec e la Masmec - rappresenta ormai da anni un fiore all'occhiello non solo del manifatturiero regionale e meridionale, ma anche di quello italiano. Infatti, nel 2° trimestre del 2012, secondo le analisi dell'Osservatorio dei distretti dell'Istituto Bancario Intesa San Paolo, il distretto barese della meccatronica è stato in assoluto in più trainante in Italia con un aumento delle esportazioni del 40,7% (82 milioni di euro in più in termini assoluti).
Non è l'unico successo sul fronte delle esportazioni. Dal 2009 al 2012 l'export pugliese verso il mondo è cresciuto di oltre 3 miliardi di euro passando da 5,7 miliardi del 2009 ad 8,8 del 2012. Si tratta del 52,6% in più".

(fonte: sistema puglia)

E' il nuovo strumento di garanzia (ingegneria finanziaria) gestito dalla società in House della Regione Puglia, la c.d. Puglia Sviluppo SpA.

L’obiettivo di migliorare l’accesso delle PMI al finanziamento attraverso la riduzione delle particolari difficoltà che le PMI incontrano nell'accedere al finanziamento o a causa del rischio maggiore percepito in associazione all'investimento in certe attività correlate con la conoscenza, come lo sviluppo tecnologico, l’innovazione e il trasferimento della tecnologia o a causa della mancanza di garanzie sufficienti. Inoltre altro obiettivo è la creazione di migliori opportunità di lavoro sostenendo le PMI con la creazione di crescita e occupazione potenziale attraverso aumentata disponibilità del finanziamento del debito.

http://www.finanziamenti.puglia.it/finanza-ordinaria/trancher-cover

E' stato firmato in data 20 novembre 2013 il Decreto direttoriale con il quale vengono fissati i termini di presentazione delle domande per l’accesso alle agevolazioni, previste dal Decreto ministeriale del 29 luglio 2013 che stanzia 150 milioni di euro. 

Il provvedimento contiene, inoltre, chiarimenti in merito alle modalità di istruttoria delle domande e ai successivi adempimenti a carico delle imprese.

Le domande potranno essere presentate a partire dal 27 febbraio 2014.

per info:

http://www.finanziamenti.puglia.it/bandi-nazionali-attivi/investimenti-innovativi


E' stato pubblica'Avviso Pubblico n. 4/2013 "Piani Formativi Aziendali" con Determinazione Dirigenziale del Servizio Formazione Professionale n. 1305 del 9 dicembre 2013, pubblicata nel Bollettino Ufficiale della Regione Puglia n. 164 del 12 dicembre 2013. 
La Regione Puglia, con questo nuovo strumento, sostiene la Formazione Continua degli occupati fornendo contributi finanziari alle imprese per sostenere lo sviluppo delle competenze e l'aggiornamento professionale delle lavoratrici e dei lavoratori pugliesi.

http://www.finanziamenti.puglia.it/bandi-regione-puglia/formazione-aziendale-continua

 

Il Microcredito Puglia apre alle imprese con più di 5 anni, alle imprese turistiche e della ristorazione.

È stato pubblicato nel Bollettino Ufficiale della Regione Puglia n.152 del 21 novembre 2013 il nuovo Avviso per il Microcredito d'Impresa della Puglia che contiene importanti novità.
Da ieri possono presentare domanda di finanziamento anche le microimprese costituite da più di cinque anni.
Le novità riguardano anche i settori ammissibili: possono presentare domanda di finanziamento anche le microimprese che offrono servizi turistici di alloggio (B&B in forma imprenditoriale, affittacamere, ecc.), quelle di ristorazione (bar, gelaterie, pasticcerie, pub, ristoranti, ecc.) e quelle che offrono servizi di trasporto e magazzinaggio.
Per il Microcredito sono stati stanziati ulteriori 12 milioni di euro portando la dotazione complessiva a 42 milioni di euro.

http://www.finanziamenti.puglia.it/bandi-regione-puglia/fondo-microcredito-d-impresa

Si apre dal 10 dicembre al 31 gennaio la chiamata alle idee rivolta alle eccellenze della ricerca scientifica, per raccogliere le migliori espressioni del mondo della Ricerca.

"FutureInResearch - dichiara l'assessore Sasso - è il frutto di un accurato percorso di ascolto e di confronto interno ed esterno alla nostra Amministrazione. È la sintesi migliore che potevamo tracciare per offrire un percorso triennale di lavoro, sia pure a tempo determinato, a 170 ricercatori

 

Per info: 

http://www.finanziamenti.puglia.it/bandi-regione-puglia/future-in-research
 

Il Fondo di garanzia per le Pmi si adegua all'Accordo per il credito 2013, firmato il 1° luglio 2013 da ABI e associazioni di rappresentanza delle imprese, che prevede nuove misure di sospensione e allungamento dei finanziamenti nonché la proroga al 30 settembre 2013 dei termini delle "Nuove misure per il credito alle PMI" del 28 febbraio 2012.
La circolare n. 655 del 2 dicembre 2013 informa che il Comitato di Gestione ha stabilito di prorogare la scadenza della garanzia del Fondo sulle operazioni che fruiscono della sospensione o dell'allungamento della durata di cui all'Accordo 2013. La proroga viene concessa, senza ulteriori valutazioni da parte del Comitato e senza comunicare l'accoglimento della domanda, a fronte di una comunicazione di variazione della durata che i soggetti richiedenti devono inviare al Gestore. La proroga non implica il versamento di alcuna commissione aggiuntiva. Sarà inoltre possibile presentare nuove richieste di intervento a fronte di operazioni di finanziamento oggetto di allungamento della durata non già garantite dal Fondo, nei limiti previsti dalle disposizioni comunitarie in materia di aiuti de minimis. La valutazione di tali operazioni viene effettuata secondo i requisiti, le condizioni e le modalità previsti dalle Disposizioni Operative.

(FONTE: MCC)

Introduzione

La crisi che ha messo a durissima prova il sistema delle piccole e medie imprese italiano e le difficoltà incontrante da questi soggetti nell’accedere al credito potrebbero aver aperto nuovi e interessanti mercati di finanza.

Anche Confindustria, durante alcuni suoi interventi nazionali ha manifestato la sua opinione sul fatto che per sbloccare il cosiddetto “circolo vizioso credit crunch-recessione” e quindi sostenere la piccola e media imprenditoria, tra gli strumenti finanziari adatti alla risoluzione del problema figurano l’emissione di mini-bond.

http://www.finanziamenti.puglia.it/finanza-ordinaria/mini-bond

 

Finanziamenti Puglia - Consulenza GRATUITA - Bandi - Finanza Ordinaria - Finanza Agevolata - Reti d'Impresa - Formazione Aziendale - Mob. +39 3409701477
Webmaster: FlavioDIpi&Sperti
Privacy Policy Cookie Policy