Agevolazioni Ordinarie

Mini Bond

Introduzione

La crisi che ha messo a durissima prova il sistema delle piccole e medie imprese italiano e le difficoltà incontrante da questi soggetti nell’accedere al credito potrebbero aver aperto nuovi e interessanti mercati di finanza. 

Che cos’è un Bond o Obbligazione?

Con il termine obbligazione (in lingua inglese bond) si indica un titolo di debito emesso da società o enti pubblici che attribuisce al suo possessore il diritto al rimborso del capitale prestato all'emittente alla scadenza, più un interesse su tale somma. Di solito il rimborso del capitale al possessore del titolo di debito da parte dell'emittente avviene alla scadenza al valore nominale e in un'unica soluzione, mentre gli interessi sono liquidati periodicamente (trimestralmente, semestralmente o annualmente). Le obbligazioni inoltre possono essere emesse a:

  • tasso fisso – ossia con interessi prefissati e uguali per tutta la durata del titolo;
  • tasso variabile – con interessi indicizzati ad una grandezza definita tanto che ciascuna cedola può variare (obbligazione indicizzate);
  • tasso crescente o decrescente – con interessi fissi e crescenti (obbligazioni step-up) o decrescenti (obbligazioni step-down).

Il sistema è stato creato per fornire alle piccole e medie imprese uno strumento del tutto diverso rispetto al tradizionale canale bancario per finanziare la propria attività, oggi nettamente restio a concedere credito ai piccoli imprenditori. Questa opportunità può essere utilizzata da una singola azienda attraverso la vendita del proprio debito ed il rimborso nel modo in cui essa reputi migliore per il proprio modello gestionale. 

Per “piccole” si intendono le imprese con meno di 50 dipendenti ed un fatturato annuo o uno stato patrimoniale annuo inferiore a Euro 10 milioni mentre per “medie” si intendono le imprese con meno di 250 dipendenti ed un fatturato annuo inferiore a Euro 50 milioni o un totale dell’attivo dello stato patrimoniale inferiore a Euro 43 milioni. Dalla disciplina in oggetto sono espressamente escluse le banche e le micro-imprese, ovverosia quelle con meno di 10 dipendenti e che realizzano fatturato o bilancio annui fino a 2 milioni di euro.

EXTRAMOT PRO

Giustamente qualcuno si chiederà: “su quali mercati si andranno a collocare questi debiti?”. Da molto tempo si discuteva sulla necessità di creare un mercato del Debito anche in Italia. Con il Decreto Sviluppo (decreto legge n.83/2012), Borsa Italiana ha creato a questo scopo un segmento professionale del mercato Extra Mot dedicato alla quotazione di obbligazioni, cambiali finanziarie, strumenti partecipativi e project bond. Diventa il modo più economico per cogliere tutte le opportunità e i benefici fiscali derivanti dal nuovo quadro normativo. Il mercato sul quale posizionare il debito è internazionale e permette di entrare nell’ampio network di investitori internazionali visto che gli strumenti finanziari sono liquidabili sulle maggiori piattaforme Europee. 

FinanziamentiPuglia è in grado di assistervi nella vostra prima emissione e sopratutto nel cogliere tutte le opportunità offerte, così da essere finalmente visibili agli investitori internazionali.

I NOSTRI SERVIZI PER LE BANCHE LOCALI

La nostra esperienza permette di assistere gli istituti bancari, anche piccoli e locali, supportando i propri clienti nell'emissione di Mini Bond. La Banca può assumere diverse funzioni all'interno del processo di quotazione di obbligazioni. Il grande vantaggio, sopratutto per le Banche piccole, è che in questo modo possono proporsi sul proprio territorio come attori di innovazione e di supporto per imprenditori, famiglie ed aziende in un momento difficile come questo. I punti di forza di tale strategia di offerta sono rilevanti anche per le banche. Accompagnare le imprese sui mercati consentirebbe loro in primo luogo di evitare il peggioramento dei rischi creditizi che potrebbe altrimenti derivare dal razionamento della clientela e di diversificare i ricavi in favore dei servizi alle imprese, oggi poco sviluppati.

CHI SONO GLI SPONSOR?

Possono assumere il ruolo di sponsor le banche, le imprese di investimento, le SGR, le società di gestione armonizzate, SICAV, gli intermediari finanziari iscritti nell'elenco previsto dall'articolo 107 del T.U. bancario, nonché le banche autorizzate all'esercizio dei servizi di investimento anche aventi sede legale in uno Stato extracomunitario, purché autorizzate alla prestazione di servizi nel territorio della Repubblica. Lo sponsor assiste la società nella procedura di emissione dei titoli supportando l’emittente nella fase di emissione e di collocamento. Egli assume altresì con l’emittente impegni volti ad assicurare la liquidabilità, almeno a intervalli predefiniti, dei titoli fino alla scadenza. Il collocamento dei titoli presso investitori qualificati in rapporto di controllo con il soggetto che assume il ruolo di sponsor è disciplinato dalle norme vigenti in materia di conflitti di interesse. Lo sponsor mantiene nel proprio portafoglio, fino alla naturale scadenza, una quota dei titoli emessi non inferiore al 5% del valore di emissione dei titoli, per le emissioni fino a 5 milioni di euro, al 3% del valore di emissione eccedente 5 milioni di euro, fino a 10 milioni di euro, in aggiunta alla quota precedente ed il 2% del valore di emissione eccedente 10 milioni di euro, in aggiunta alle quote anzidette. Lo sponsor procede ad una valutazione periodica, almeno trimestrale, del valore dei titoli, provvede altresì, tramite propri modelli formalizzati, alla classificazione dell’emittente in una categoria di rischio identificata secondo procedure che tengano conto della qualità creditizia delle imprese.

IL MINI BOND PER LE AZIENDE.

FinanziamentiPuglia vi può assistere in tutte le fasi del processo di quotazione del vostro primo Mini Bond. La grande esperienza del team permette di inserire l’obbligazione in una strategia aziendale volta ad esempio all'internazionalizzazione, alle acquisizioni o al rifinanziamento, utilizzando in sostanza canali alternativi al mondo bancario. Secondo la classificazione UE le caratteristiche di un emittente (impresa) possono essere riassunte in :

  1. l'emissione sia assistita da uno sponsor;
  2. l'ultimo bilancio dell’emittente sia assoggettato a revisione contabile da parte di un revisore legale o di una società di revisione legale iscritti nel Registro dei revisori legali e delle società di revisione;
  3. i titoli siano collocati esclusivamente presso investitori qualificati che non siano, direttamente o indirettamente, soci della società emittente e i titoli siano destinati alla circolazione esclusivamente tra tali investitori;
  4. il limite massimo all’ammontare di cambiali finanziarie in circolazione è pari al totale dell’attivo corrente come rilevabile dall’ultimo bilancio approvato. Per attivo corrente si intende l’importo delle attività in bilancio con scadenza entro l’anno dalla data di riferimento del bilancio stesso. Nel caso in cui l’emittente sia tenuto alla redazione del bilancio consolidato o sia controllato da una società o ente che a ciò tenuto, può essere considerato l’ammontare rilevabile dall’ultimo bilancio consolidato approvato.

Un altro vantaggio dell’emissione di un Mini Bond è il Regime fiscale agevolato:  il decreto prevede la neutralità tra il regime fiscale applicato alle emissioni di società non quotate e quello più favorevole delle società quotate che si traduce, ad esempio, nella deducibilità oneri e costi di emissione nell’esercizio durante il quale sono sostenuti (le spese di emissione delle cambiali finanziarie sono deducibili nell’esercizio in cui sono sostenute indipendentemente dal criterio di imputazione a bilancio).

  • Deducibilità interessi passivi in capo all'emittente (entro il 30% del risultato operativo lordo);
  • applicazione del regime di imposizione sostitutiva esenzione dall'applicazione della ritenuta sugli interessi ed altri proventi (nel caso di quotazione);
  •  

L’emissione di un Mini Bond è un momento importante per la vostra azienda perché può diventare interessante per investitori e futuri clienti esteri che non avrebbero avuto la possibilità in passato di conoscere la vostra magnifica storia aziendale ed i vostri prodotti.


Per richiedere la nostra consulenza contatta il seguente personale:

ing. Mingolla Andrea e dott. Quarta Cosimo

mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 mobile: 340/9701477

 

Finanziamenti Puglia - Consulenza GRATUITA - Bandi - Finanza Ordinaria - Finanza Agevolata - Reti d'Impresa - Formazione Aziendale - Mob. +39 3409701477
Webmaster: FlavioDIpi&Sperti
Privacy Policy