Image

Le Ultime Novità

  • Tra qualche giorno sarà attiva nuovamente la misura MICROPRESTITO CIRCOLANTE

    19 Agosto 2021

    Avvisiamo i nostri clienti che la Regione Puglia, tra qualche giorno, riaprirà lo sportello MicroPrestito Circolante il finanziamento fino a 30.000 euro a tasso zero e col 20% a fondo perduto per la copertura di spese acquisto materie prime, pagamento personale, affitti, utenze, tasse, etc...
    Possono presentare richiesta di finanziamento le microimprese compresi i lavoratori autonomi iscritti al registro delle imprese con una sede operativa in Puglia e che abbiano subito perdite di fatturato o incrementi di costi in conseguenza dell’epidemia Covid-19 e delle misure di contenimento della stessa e manifestino difficoltà di accesso al credito dovute alla crisi economica determinata dall’emergenza epidemiologica.
    Vi ricordiamo che il finanziamento erogabile potrà essere compreso tra 5.000 euro e 30.000 euro in ragione del fatturato conseguito nel 2019. 
    I mutui avranno durata massima pari a 60 mesi (più preammortamento della durata di 12 mesi -  inizierete a pagare la prima rata dopo 12 mesi dall'avvenuto accredito sul conto del finanziamento). 
    Le imprese, in regola con la restituzione del finanziamento, ottengono un contributo pari al 20% dell’importo dello stesso finanziamento sotto forma di abbuono delle ultime 12 rate.
    CONTATTO DIRETTO: ING. MINGOLLA ANDREA 340/9701477 - MAIL: INFO@FINANZIAMENTI.PUGLIA.IT
  • AVVISIAMO I NOSTRI CLIENTI/UTENTI DI QUESTA IMPORTANTE NOTIZIA.

    26 Luglio 2021

    VI FACCIO AVVISO DI UN'IMPORTANTE NOTIZIA DIVULGATA DALL'ASSESSORE REGIONE PUGLIA ALLO SVILUPPO ECONOMICO ED INNOVAZIONE.
    La giunta della Regione Puglia ha apportato in data 23/07/2021 delle modifiche al regolamento regionale per la concessione di aiuti in esenzione, giunte anche a seguito del nuovo scenario prodotto dall’emergenza sanitaria da Covid-19, aumentando il contributo in conto impianti (a fondo perduto) previsto dal Titolo II Capo 3 e Capo 6, misura regionale di sostegno finalizzata a favorire lo sviluppo delle attività economiche delle piccole e medie imprese, facilitandone l'accesso al credito.

    In particolare, si prevede che il contributo aggiuntivo in conto impianti (a  fondo perduto) passi dal 20% al 35% per le piccole imprese e dal 20% al 30% per le medie imprese.
    Vi facciamo due esempi, per essere più chiari.
    Azienda manifatturiera, commerciale, servizi, artigianale, tecnologie, sanità privata (non agricoltura, acquacoltura, pesca)

    1. tipo spese da sostenere: acquisto attrezzature, arredi, hardware e software e macchinari
    2. importo spese: 100.000 € al netto di iva
    3. Agevolazioni prima della modifica: 20.000 euro + un fondo perduto sugli interessi

    Agevolazione dopo la modifica: 35.000 euro + fondo perduto sugli interessi
    Azienda attività nel settore turistico-albeghiero (b&b, affittacamere, albergo, motel, stabilmento blaneare, noleggio, etc... no agriturismi)

    1. tipo di spesa da sostenere: acquisto immobile a pregio storico o in ampliamento di struttura operativa, acquisto di arredamenti, attrezzatura)
    2. importo spese: 1.000.000 euro al netto di iva
    3. Agevolazioni prima della modifica: 200.000 euro + un fondo perduto sugli interessi 
    4. Agevolazione dopo la modifica: 350.000 euro + fondo perduto sugli interessi.

    PER I TUOI INVESTIMENTI AGEVOLATI CONTATTA FINANZIAMENTI.PUGLIA.IT

    QUALSIASI INFORMAZIONE SIAMO A DISPOSIZIONE


     

  • Fondo perduto per le imprese turistiche e della cultura: dal 21 luglio apre il bando regionale

    13 Luglio 2021

    Attraverso l'Avviso pubblico Custodiamo il turismo e la cultura 2.0, la Regione Puglia vuole neutralizzare, almeno in parte, i pesanti effetti economici negativi prodotti dal Covid-19 sulle micro, piccole e medie imprese pugliesi del settore Turismo e di favorirne la ripresa.

    Sono previste SOVVENZIONI DIRETTE (fondo perduto) per gli operatori del TURISMO e della CULTURA che hanno subito perdite di fatturato a seguito della diffusione su scala globale dell’emergenza sanitaria causata dal COVID-19. I contributi saranno calcolati sulla perdita di fatturato subito nel periodo che va dal 1° settembre 2020 - 31 gennaio 2021 rispetto al 1° settembre 2019 - 31 gennaio 2020.

    Il 21 luglio possiamo presentare le domande ma già da ora è necessario verificare i requisiti. Ecco il link con maggiori dettagli: http://www.finanziamenti.puglia.it/finanziamenti/bandi-regione-puglia/custodiamo-il-turismo-in-puglia


     

  • Come sarà la fabbrica intelligente nel prossimo futuro? 

    16 Giugno 2021

    La sfida vera e propria è quella di "integrare azienda e territorio" attraverso le risorse umane e le competenze.
    Proprio in tema di competenze siamo ancora indietro rispetto ad alcuni paese avanza ti europei. Infatti Fra gli occupati in Italia meno di 1 lavoratore su 2 partecipa a corsi di formazione e quasi la metà delle problematiche riscontrate all’interno delle imprese riguarda le capacità del management di comprendere, indirizzare, gestire i cambiamenti abilitabili dalla tecnologia. 
    Una particolare problematica si riscontra nel disallineamento dei canali tradizionali di formazione, scuola e università, dove le imprese esprimono una fortissima insoddisfazione per le competenze dei diplomati (88% delle imprese intervistate) e dei laureati (54% delle imprese intervistate).
    Gli ambiti su cui è possibile fare la differenza con azioni mirate allo sviluppo di certe competenze sono due:
    1. essere abilitanti: le competenze diventano abilitanti, quando si trovano al centro di un sistema di relazioni, che le valorizza integrandole.
    2. complementarietà: la trasformazione digitale che stiamo vivendo ci pone nella necessità di identificare le complementarietà tra le competenze.
    Per avviare questo processo l'imprenditore o il management può attivare percorsi di formazione interni per il quali è prevista un'agevolazione del 50% dal Credito di Imposta Formazione 4.0 o attraverso il Fondo Nuove Competenze di Anpal possiamo addirittura ricevere un fondo perduto del 100% sul costo orario aziendale del dipendente dedicate in formazione. 
    Inviaci una mail se sei interessato a progettare un piano formativo con la richiesta di agevolazioni: info@finanziamenti.puglia.it
     
  • Nuove imprese a tasso zero: le novità contenute dall’incentivo per i giovani e le donne che vogliono diventare imprenditori o ampliare la propria attività

    03 Maggio 2021

    Nuove Imprese a Tasso Zero, importanti novità per l’incentivo dedicato ai giovani con meno di 35 anni di età e alle donne che dovrà avere il via il 19 maggio 2021.
    Trattasi dell’incentivo che sostiene le micro e piccole imprese composte in prevalenza o totalmente da giovani tra i 18 e i 35 anni oppure da donne di tutte le età.
    Si amplia la platea dei potenziali beneficiari e cambia anche la forma di agevolazione.
    In dettaglio, le imprese costituite da non più di 3 anni possono presentare progetti di investimento fino a 1,5 milioni di euro per realizzare nuove iniziative o sviluppare attività esistenti nei settori manifatturiero, servizi, commercio e turismo.
    Possono contare su un mix di finanziamento fino al 90% del totale della spesa ammissibile di cui il contributo a fondo perduto non può superare il limite del 20%. Possono anche chiedere un contributo ulteriore, fino al 20% delle spese di investimento, per l’acquisto di materie prime e servizi necessari allo svolgimento dell’attività d’impresa.
    Le imprese costituite da almeno 3 anni e da non più di 5, possono invece presentare progetti che prevedono spese per investimento fino a 3 milioni di euro per realizzare nuove iniziative o ampliare, diversificare o trasformare attività esistenti, nei settori manifatturiero, servizi, commercio e turismo.
    Per saperne di più_ http://www.finanziamenti.puglia.it/finanziamenti/bandi-nazionali-attivi/autoimprenditorialita-giovanile
     
  • Quali sono le agevolazioni previste dalla Regione Puglia rivolte al settore turistico-alberghiero

    16 Aprile 2021

    Cosa prevede il Titolo 2 Capo 6 Turismo? Nella diretta registrata l'ing. Andrea Mingolla fornirà approfondimenti su questo particolare strumento di finanza agevolata rivolto a micro, piccole e medie imprese ancora non operative o operative nel settore turistico-alberghiero che devono realizzare nuovi investimenti. 

    VIDEO: CLICCA QUI PER ASCOLTARE IL VIDEO


  • Dal 22 febbraio 2021 operativo il nuovo SELFIEmployment per disoccupati di lunga durata, NEET, donne inattive

    26 Gennaio 2021

    selfiemploymentSELFIEmployment è un fondo di micro-finanziamenti per la creazione e l’avvio di attività imprenditoriali, che concede prestiti senza interessi e senza necessità di garanzie reali o personali: include quindi anche chi non può accedere ai finanziamenti tradizionali. L’attuale progetto finanzia con prestiti a tasso zero fino a 50.000 euro l'avvio di piccole iniziative imprenditoriali promosse non solo da Neet, come lo era nel passato, ma anche da donne inattive e disoccupati di lungo periodo, con una forte attitudine al lavoro autonomo e all’imprenditorialità e che hanno voglia di mettersi in gioco. 

    Non aspettare più. Crea la tua impresa e valorizza le tue idee.

    Vuoi vedere il video dell'ing. Mingolla che spiega il bando? Clicca qui https://youtu.be/Il4fMjlO7kg

    Clicca qui per leggere il riassunto del bando Nuovo SelfiEmployment: finanzia la tua idea


     

  • Digital Transformation: come sfruttarla a vantaggio della tua azienda

    20 Gennaio 2021

    Le nuove tecnologie hanno cambiato il modo di affrontare la vita quotidiana e il modo di fare business. L'innovazione è dinamica, non è per una sola volta. Se da questa crisi non ti adegui anche tu all’innovazione non avrai più tempo per mantenere il tuo posto nel mondo degli affari. Ecco quello che devi fare: introdurre nuove tecnologie, implementare quelle attuali, modificare i modelli e i processi di business. Per fare tutto ciò viene in aiuto il nuovo bando del MiSe DIGITAL TRASFORMATION il quale nasce con l'obiettivo di sostenere la trasformazione tecnologica e digitale dei processi produttivi delle micro, piccole e medie imprese attraverso la realizzazione di progetti diretti all'implementazione delle tecnologie abilitanti individuate nel Piano Nazionale Impresa 4.0 nonché di altre tecnologie relative a soluzioni tecnologiche digitali di filiera.

    Vuoi saperne di più? Ecco il link http://www.finanziamenti.puglia.it/finanziamenti/bandi-nazionali-attivi/digital-transformation-mise


     

     

  • Legge di Bilancio 2021, quali sono le agevolazioni per le PMI?

    05 Gennaio 2021

    E’ stata definitivamente approvata e pubblicata in Gazzetta ufficiale la Legge di Bilancio 2021 (LEGGE 30 dicembre 2020, n. 178). 

    Qui di seguito riepiloghiamo alcune delle principali novità relative agli incentivi previsti per le nuove ed imprese operative: fondo impresa femminile, fondo per le imprese creative, proroga credito di imposta per gli investimenti nel mezzogiorno, proroga e potenziamento del credito di imposta ricerca e sviluppo per il mezzogiorno, rifinanziati i fondi SIMEST (internazionalizzazione, crediti per esportazione, etc...), industria 4.0 e transizione 4.0 proroga al 2022, bonus formazione 4.0, innovazione e coesione territoriale, proroga del bonus per la quotazione delle PMI, bonus pubblicità, erogazione in un’unica quota per la Nuova Sabatini, fondo d'investimento per lo sviluppo delle PMI del settore aereonautico e della green economy, fondo per lo sviluppo e il sostegno delle filiere agricole, della pesca e dell'acquacoltura.

    Vuoi approfondire? Inivaci una mail ad info@finanziamenti.puglia.it e descrivi in breve il tuo progetto e l'investimento ad esso correlato.


     

  • I crediti di imposta per le PMI? Previste agevolazioni fino al 95%

    25 Settembre 2020

    credito imposta beni strumentali 4.0Il credito di imposta beni strumentali è una misura molto utilizzata dalle imprese del mezzogiorno per agevolare le spese sostenute per l'acquisto di macchinari ed attrezzature tecnologicamente avanzati e cioè funzionali alla trasformazione tecnologica e digitale dei processi produttivi. Diversi imprenditori si sono rivolti a noi per sapere se e quali spese per l'acquisto di beni strumentali possono beneficiare di un'agevolazione del 95%! Il cumulo del credito di imposta per investimenti nel Mezzogiorno e del credito di imposta per investimenti in beni strumentali è ammissibile, a condizione che tale cumulo non porti al superamento del costo sostenuto per l'investimento. La risposta di conferma è arrivata direttamente dall'agenzia delle entrate nella quale viene confermata la cumulabilità tra due particolari misure. Per comprendere se puoi accedere e beneficiare delle agevolazioni saranno necessari degli approfondimenti per verificare da parte nostra se il tuo investimento risponde realmente ai requisiti imposti dalle due misure. Purtroppo sono tanti gli investimenti che ci sottopongono i clienti e dopo un'approfondita nostra verifica tecnica gli comunichiamo la non ammissibilità dell'investimento alle agevolazioni mentre loro avevano ricevuto dal fornitore la risposta contraria! Attenzione quindi a chi ti affidi. 

    Se sei realmente interessato, contatta adesso direttamente l'ing. Andrea MIngolla al numero 340/9701477


     

Lo Staff FinanziamentiPuglia

Finanziamenti Puglia - Consulenza GRATUITA - Bandi - Finanza Ordinaria - Finanza Agevolata - Reti d'Impresa - Formazione Aziendale - Mob. +39 3409701477
Webmaster: FlavioDIpi&Sperti
Privacy Policy Cookie Policy