I Nostri Servizi

Finanza Agevolata

servizi di consulenza per la richiesta di agevolazioni e contributi a fondo perduto ai vari Enti Nazionali, alla Regione Puglia, alle Camere di Commercio

Finanza Ordinaria

servizi di consulenza finalizzata al reperimento di finanziamenti/mutui (provviste) di breve/medio/lungo periodo per far fronte a diversi fabbisogni della finanza d'impresa

Formazione Aziendale

servizi di consulenza per il settore trasporto conto terzi/logistica/distribuzione finalizzati alla formazione attraverso contributi pubblici

Reti d'Impresa

servizi di consulenza manageriali e legali per la costituzione e gestione della rete d'impresa

Le Ultime Novità

  • La Regione Puglia modifica l'avviso TITOLO VI: più incentivi a fondo perduto, estensione dei codici ateco ammissibili, ammesso efficientare anche l'immobile

    16 Agosto 2017

    Le imprese pugliesi appartenenti a diversi settori economici che hanno in programma interventi in unità locali ubicate nel territorio della Regione Puglia riguardanti l'efficienza energetica, cogenerazione ad alto rendimento e produzione di energia da fonti rinnovabili possono presentare domanda di agevolazione con le nuove modifiche apportate alla misura Titolo VI. La copertura finanziaria di tutto l'investimento al netto di iva è prevista in queste percentuali: 40% a fondo perduto, 30% finanziamento agevolato a carico della Regione Puglia (con tasso previsto minore del 1% Fondo Efficientamento Energetico Mutui) e 30% finanziamento a carico della banca. Tra le spese ammissibili, entro il limite del 20% della spesa complessiva, sono agevolate anche gli interventi di efficientamento sugli edifici funzionali all’attività di impresa relativi, esclusivamente all’involucro edilizio.

    Tutte le imprese interessate possono chiedere la consulenza inviando una mail all'indirizzo: info@finanziamenti.puglia.it



     

     

    Con il "Titolo VI - "Aiuti per la tutela dell'ambiente" si possono realizzare interventi in unità locali ubicate nel territorio della Regione Puglia e riguardanti:
      1. efficienza energetica;
      2. cogenerazione ad alto rendimento;
      3. produzione di energia da fonti rinnovabili

     

     

     

  • Siamo specializzati nella gestione delle domande di agevolazione Titolo II Capo III e Capo 6: contributi a fondo perduto per le imprese pugliesi.

    13 Agosto 2017

    Con la nuova programmazione operativa P.O. 2014-2020 la Regione Puglia ha previsto lo stanziamento di oltre 7 miliardi di euro da destinare su misure agevolative per incentivare imprese e start-up pugliesi che investono. Come fare ad ottenere le agevolazioni? Noi di FinanziamentiPuglia siamo specializzati nella gestione del Titolo II capo III e capo 6. Chi può richiederle agevolazioni? Alcune imprese attive ma anche non attive (costituite ed iscritte al registro delle imprese) che realizzano nuovi investimenti in sedi operative ubicate nel territorio pugliese e sono d'accordo con la loro banca a finanziare la copertura dell'investimento. Come fare ad ottenere le agevolazioni? Prima di chiedere il finanziamento o mutuo alla banca dovete contattarci affinchè possiamo procedere con la verifica preliminare dei requisiti per accedere alle agevolazioni. Una volta che vi comunichiamo la pre-fattibilità allora attraverso un mandato professionale avviamo le procedure di presentazione della domanda di agevolazione attraverso la redazione del BusinessPlan. Contattaci telefonicamente al numero 3409701477 ing. Andrea Mingolla.


  • E'nato TECNONIDI: la misura agevolativa della Regione Puglia rivolta alle imprese che innovano

    11 Agosto 2017

    La misura è destinata alle piccole imprese nel territorio della Regione Puglia che intendono avviare o sviluppare piani di investimento a contenuto tecnologico in una delle aree di innovazione e delle “tecnologie chiave” abilitanti. Il progetto di investimento deve avere per oggetto la valorizzazione economica di nuove soluzioni produttive/di servizi risultanti da conoscenze acquisite e da attività di ricerca e sviluppo svolte nell’ambito del sistema della ricerca pubblica e privata. Il piano imprenditoriale formulato per la richiesta di agevolazioni dovrà garantire la realizzazione di in investimenti in attivi materiali ed immateriali per un importo minimo pari ad Euro 25.000,00. L’importo complessivo del progetto imprenditoriale dovrà essere compreso tra 50.000,00 e 350.000,00 Euro, di cui massimo 250.000,00 euro destinati ai costi di investimento e massimo 100.000,00 euro destinati ai costi di funzionamento.

    Maggiori info: http://www.finanziamenti.puglia.it/finanziamenti/bandi-regione-puglia/tecnonidi


     

     

     

  • Dal 18 settembre si possono richiedere gli incentivi previsti per le imprese del settore autotrasporto merci per conto di terzi

    09 Agosto 2017

    Entrano in vigore il 2 agosto 2017 due decreti del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti nel quale sono riportate le “modalità di erogazione delle risorse per investimenti a favore delle imprese di autotrasporto per l'annualità 2017. Sono stati stanziati euro 35.950.177 con una diversa ripartizione fra  le varie tipologie d'investimento.

    Gli incentivi sono destinati alle imprese di autotrasporto di merci per conto di  terzi attive sul territorio italiano,  regolarmente  iscritte  al  Registro elettronico nazionale e all'Albo degli autotrasportatori di cose  per conto di terzi, per il rinnovo e l'adeguamento tecnologico del  parco veicolare, per l'acquisizione di beni strumentali  per  il  trasporto intermodale, nonche' per favorire iniziative di collaborazione  e  di aggregazione fra le imprese del settore (RETI di IMPRESA).

    Per maggiori informazioni contattaci attraverso la mail:info@finanziamenti.puglia.it


     

  • Dal 7 novembre 2017 le imprese sociali potranno beneficiare di finanziamenti agevolati sui programmi di investimento.

    01 Agosto 2017

    Al fine di promuovere la diffusione e il rafforzamento dell’economia sociale il decreto istituisce un agevolazione volta a sostenere la nascita e la crescita delle imprese operanti, in tutto il territorio nazionale, per il perseguimento degli interessi generali e delle finalità di utilità sociale, specificatamente individuate. L'aiuto è destinato alle imprese: a) imprese sociali costituite in forma di società; b) cooperative sociali (legge 8 novembre 1991, n. 381 e ss.mm.ii., anche non aventi qualifica di imprese sociali ai sensi del decreto legislativo 24 marzo 2006, n. 155, e relativi consorzi, come definiti dall’articolo 8 della legge predetta; c) società cooperative aventi qualifica di ONLUS ai sensi del decreto legislativo 4 dicembre 1997, n. 460 e ss.mm.ii. Sarà importante per l'impresa dimostrare di aver ricevuto una positiva valutazione del merito di credito da parte di una banca finanziatrice. 

    Per maggiori dettagli visita la nostra pagina specifica: http://www.finanziamenti.puglia.it/finanziamenti/bandi-nazionali-attivi/agevolazioni-per-la-diffusione-e-rafforzamento-dell-economia-sociale



     

     

     

     

     

  • La Regione Puglia finanzia la costituzione di Fondi rischi presso Cooperative di garanzia e Consorzi Fidi

    01 Agosto 2017

    Sei impresa o professionista e la vostra banca vi ha chiesto ulteriori garanzie a supporto del rischio su un finanziamento o mutuo? In genere le garanzie concesse da consorzi di garanzia o confidi hanno un costo non sempre accessibile per l'impresa. Con questo avviso, pubblicato oggi dalla Regione Puglia, l'obiettivo è quello di finanziare la costituzione di Fondi rischi presso Cooperative di garanzia e Consorzi Fidi, finalizzati alla concessione di garanzie dirette (fino al 80%) alle PMI ed ai professionisti che richiedono finanziamenti per la propria attività. In questo modo i costi della garanzia concessa all'impresa o professionista beneficeranno della copertura di aiuti. Se vuoi essere supportato nella richieste di contributi sulle garanzie concesse da terzi e non dal sistema bancario inviaci una mail a info@finanziamenti.puglia.it


     

     

  • Impiantistica sportiva: bando SPORT MISSIONE COMUNE. Da settembre aperto lo sportello.

    27 Luglio 2017

    Duecento 200 milioni di euro in mutui per costruire, ristrutturare, potenziare, modernizzare strutture sportive comunali. Campetti di calcio, tennis, pallacanestro, palestre, piscine. Ma non solo: maneggi, bocciodromi, piste di pattinaggio, ciclodromi e palestre scolastiche. Dunque, promozione dello sport anche come antidoto alla marginalità sociale.Trattasi del  protocollo nazionale d’intesa “Sport Missione Comune - Bando 2017”, siglato a livello nazionale tra Anci e Istituto per il Credito Sportivo con il coinvolgimento del CONI. Per ciascuno dei due plafond da 100 milioni cadauno, il 50% è destinato ai piccoli Comuni, a Comuni di aree interne e alle unioni di piccoli Comuni. I finanziamenti possono essere destinati anche a impianti sportivi scolastici o all'acquisto di attrezzature sportive nonché alla realizzazione di punti sport, play ground e piste ciclabili. Le domande andranno inoltrate dal 6 settembre al 28 ottobre. Per consulenza scrivi una mail ad: info@finanziamenti.puglia.it


     

     

     

     

  • VOUCHER DIGITALIZZAZIONI PMI: a breve saranno rese pubbliche le modalità di richiesta del contributo

    15 Luglio 2017

    Il 10 luglio 2017 sono stati assegnati 100 milioni di euro di copertura finanziaria. A breve saranno rese note le modalità di partecipazione al bando. In cosa consiste in breve? L'intervento previsto dal presente decreto è finalizzato a sostenere, tramite contributi in forma di Voucher di valore non superiore a 10.000,00 euro a copertura del 50% massimo delle spese ammissibili, l'acquisto di software, hardware o servizi che consentano: il miglioramento dell'efficienza aziendale, la modernizzazione dell'organizzazione del lavoro, tale da favorire l'utilizzo di strumenti tecnologici e forme di Flessibilità, tra cui il telelavoro, lo sviluppo di soluzioni di e-commerce, la connettività a banda larga e ultralarga, etc...

    Per maggiori info visita il nostro sito al link: http://www.finanziamenti.puglia.it/finanziamenti/bandi-nazionali-attivi/voucher-digitalizzazione


     

     

  • Ampliati i codici attività sulla misura Titolo VI per l'efficientamento energetico delle sedi operative di imprese pugliesi

    14 Luglio 2017

    Tutte le imprese pugliesi con sede operativa in puglia che hanno in programma nuovi investimenti con spese minimo di 80.000 euro riguardanti efficienza energetica, cogenerazione ad alto rendimento e impianti per la produzione di energia da fonti rinnovabili possono beneficiare di contributi a fondo perduto fino al 40% per acquisto di macchinari, impianti e attrezzature varie, nuovi di fabbrica, comprensivi delle spese in opere murarie e assimilate strettamente connesse ed indispensabili per consentire l’installazione degli impianti e dei macchinari (a titolo esemplificativo: basamenti macchinari, quadri e cavi elettrici degli impianti, etc.) e spese di progettazione ingegneristica.

    Per maggiori informazioni scrivere una mail ad info@finanziamenti.puglia.it



     

     

     

     

Finanziamenti Puglia - Consulenza GRATUITA - Bandi - Finanza Ordinaria - Finanza Agevolata - Reti d'Impresa - Formazione Aziendale - Mob. +39 3409701477
Webmaster: FlavioDIpi&Sperti
Privacy Policy